Mammacheblog: un’esperienza da ripetere, anche se…

Il badge del Mammacheblog 2018
Il badge del Mammacheblog 2018

Sabato scorso sono stata a Milano per frequentare l’edizione 2018 di Mammacheblog, un meeting di mamme blogger.
Mi aveva attirato, oltre all’evento in sé e alla possibilità di incontrare altre persone con cui ho interessi in comune, il fatto che si potessero frequentare dei seminari specifici per chi scrive un blog, mentre i nostri figli venivano intrattenuti da un’equipe di animatori.
Per questo sono partita all’alba con mia figlia, in modo da poter raggiungere Milano in tempo utile per l’inizio dei lavori.

La corte interna del Palazzo delle Stelline, sede di Mammacheblog 2018
La corte interna del Palazzo delle Stelline, sede di Mammacheblog 2018

Il Palazzo delle Stelline è un posto meraviglioso, a due passi dalla stazione Cadorna, è perciò raggiungibile comodamente con il treno e la metropolitana… e una breve passeggiata che ha offerto alla mia bambina un assaggio di Grande Città!
L’edificio, grazie forse alle sue ampie corti interne, ci ha dato subito un senso di grande tranquillità, tanto che la mia bimba, di solito ritrosa, mi ha salutato con un sonoro “Ciao mamma!” ed è immediatamente andata a giocare con gli altri bambini… ma soprattutto con i Nintendo Switch che erano a disposizione e che hanno fatto l’invidia del fratellone rimasto a casa!

Giocare con il Nintendo Switch a Mammacheblog 2018
I bambini giocano con il Nintendo Switch a Mammacheblog 2018- Immagine (c)FattoreMamma

Io invece ho approfittato subito della gustosa colazione offerta dall’organizzazione. Valfrutta metteva i suoi nuovi frullati veggie a disposizione di chi volesse provarli. Devo dire che mi sono accostata piuttosto diffidente, ma invece li ho trovati ricchi e gustosi, molto più di un succo di frutta tradizionale… e anche la parte vegetale, che avevo paura rovinasse il gusto, invece è armonizzata con la frutta. Insomma – promossi!

Frullati veggie e triangolini Valfrutta a Mammacheblog 2018
Frullati veggie e triangolini Valfrutta a Mammacheblog 2018

Le conferenze sono state molto interessanti e formative, sia quella della mattina, sia quelle del pomeriggio: credo che le blogger (non solo le mamme!) di qualunque livello possano trovare temi ed argomenti interessanti da ogni punto di vista.

La conferenza del mattino sulla SEO tenuta da Nestore Novati e Barbara Damiano è stata super tecnica: credo che non sarei nemmeno riuscita a seguirla se non avessi lavorato nel settore!

L'incontro al Mammacheblog tenuto da Riccardo Guaitani
La conferenza su Instagram e blog al Mammacheblog 2018, tenuta da Paolo Guaitani

Paolo Guaitani, nel pomeriggio, è stato apparentemente più leggero, ma ha suscitato in me, come credo in tutte le altre che lo hanno ascoltato una riflessione profonda su Instagram e sul ruolo che gioca nella nostra comunicazione.

Irene Facci ci parla dei pro e dei contro di essere mamme e blogger lavorando da casa
Irene Facci ci parla dei pro e dei contro di essere mamme e blogger lavorando da casa.

L’incontro che ho preferito è stato però l’ultimo: sarà che eravamo veramente in poche (peccato!), sarà l’abilità e la concretezza di Irene Facci di Accademia della Felicità nel presentarci con realismo il mestiere di mamma blogger, e di qualunque altra professionista che lavori da casa, ma sono uscita con la sensazione di aver imparato qualcosa di veramente utile per me e per il mestiere che sto scegliendo.

Denise Donnacuo di Larteaparte, con i suoi kit di cucito montessoriano, a Stand Up Mama 2018
Denise Donnacuo di Larteaparte, con i suoi kit di cucito montessoriano, a Stand Up Mama 2018

Un’altra iniziativa molto positiva è “Stand up mama”, con il quale si dà visibilità alle idee imprenditoriali promosse dalle mamme. Quella che a me è piaciuta di più, e che infatti ha vinto il primo premio quest’anno, è stata Larteaparte, di Denise Donniacuo, che produce e distribuisce kit di cucito montessoriano con i quali i bambini possono cucire in autonomia giochi, calamite e piccoli accessori di abbigliamento. I colori dei filati e delle basi sono vivaci e accattivanti, e le sagome perforate li rendono semplici e intuitivi… veramente una scoperta!

Mia figlia si diverte a colorare i cagnolini-triangolino Valfrutta al Mammacheblog
Mia figlia si diverte a colorare i cagnolini-triangolino Valfrutta al Mammacheblog – Fotografia (c)Scuolainsoffitta

L’intera esperienza del Mammacheblog mi è piaciuta molto (ed anche a mia figlia!), la location era perfetta e le relazioni utilissime, con il plus di avere tutto quanto organizzato, colazione, pranzo e aperitivo finale compreso.

L’unica cosa che mi è dispiaciuta è stato di non poter avere un’occasione di scambio e confronto con le altre partecipanti, se non durante il momento del pranzo. Avrei molto apprezzato dei workshop o dei piccoli gruppi di lavoro, mediante i quali avremmo potuto conoscerci meglio e raggrupparci per interessi o livelli di esperienza.
La maggior parte delle presenti – giustamente – ha un blog in cui si rivolge in modo specifico ad altre mamme. Tuttavia, c’era sicuramente qualcuno che, come me, proviene dal craft o da altri ambiti… ma non era facile sapere chi! Per la prossima volta, accanto al “mammacheblog” forse sarebbe apprezzabile prevedere un “mammachecrafter”, cosa ne dite?

Annunci

2 risposte a "Mammacheblog: un’esperienza da ripetere, anche se…"

Add yours

  1. C’ero anche io! E condivido l’impressione che avere un momento per conoscerci sarebbe stato bello e utile, io non conoscevo nessuno e continuo a non conoscere nessuno, mio marito che è stato fuori con i bambini ha fatto più conversazione di me.. Ma ti posso chiedere una cosa? Hai per caso gli appunti o le slide dell’intervento sul Seo? Io purtroppo non c’ero al mattino perché lavoravo.. 😥

    Mi piace

    1. Ciao! Sono contenta che qual con altro condivida questo punto di vista… chissà mai che al prossimo Mammacheblog riusciamo a vederci!
      Per quanto riguarda le slide, se ho capito bene, dovrebbero mandarcele via email… quando mi arrivano te le giro!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: