La scoring board, ovvero come piegare il cartoncino in modo semplice.

Come ho già spiegato nell’articolo riguardante la stecca piega carta, per piegare in modo preciso un foglio di cartoncino è necessario creare un “invito” alla piega, che chiamiamo cordonatura. Se non abbiamo a disposizione strumenti particolari, possiamo usare un oggetto con la punta arrotondata, appoggiandoci su un righello che ci aiuti con la traiettoria rettilinea, oppure, con un costo modico, possiamo acquistare lo strumento apposito, che è per l’appunto la “pieghetta”.

Per ottenere facilmente pieghe ancora più precise o a distanze regolari però è indispensabile il semplice attrezzo di cui voglio parlarvi oggi: la scoring board, o tavoletta per piegature. Il suo principio di funzionamento è intuitivo: si tratta sostanzialmente di un rettangolo di plastica su cui sono segnate a intervalli regolari delle guide, che ha un bordo rialzato su almeno due lati per permettere di allineare i fogli con precisione.

Un modello semplice di tavoletta per piegature in formato A4.
Un modello semplice di tavoletta per piegature in formato A4.

Appoggiando il foglio da piegare sull’angolo della tavoletta, si scorre con la stecca piega carta lungo le guide prescelte e si ottiene una cordonatura esattamente a 90 gradi rispetto al bordo.
Basta quindi ripassare la cordonatura con il lato della stecca d’osso per avere la piega nel punto che desideriamo.

Lavorare con la scoring board.
Il movimento per usare la scoring board: basta appoggiare il foglio al bordo rialzato della tavoletta e segnare le linee desiderate aiutandosi con la stecca.

Come è facile intuire, basta piegare a distanze regolari per poter ottenere i lati di una scatola o una coccarda a fisarmonica.

Con la scoring board è facile fare cordonature a distanze regolari per ottenere una piegatura a fisarmonica.
Con la scoring board è facile fare cordonature a distanze regolari per ottenere una piegatura a fisarmonica.

Esistono in commercio molti modelli di scoring board: con una spesa modica si può avere quello più semplice (come il mio che vedete in foto!), con cui realizzare scatole, biglietti e molto altro. Nella maggior parte dei casi, anche questo tipo di tavoletta ha una guida per le piegature a 45 gradi, su cui appoggiare il foglio per realizzare buste piatte e spessorate.

Uso della guida per cordonare a 45° rispetto al lato del foglio, come ad esempio per le buste.
Uso della guida per cordonare a 45° rispetto al lato del foglio, come ad esempio per le buste.

La differenza fondamentale fra i vari tipi di scoring board è la dimensione: le più piccole hanno la larghezza di circa 21 cm (come un foglio A4), mentre le più grandi arrivano a 30×30 cm per consentire di piegare un intero foglio da scrapbooking. Questo può essere utile nel caso si vogliano fare scatole più grandi.
Le case produttrici hanno aggiunto a questo attrezzo molti accessori, come ad esempio la taglierina incorporata, o appoggi per piegature a vari angoli, che possono essere utili, ma certamente non indispensabili al funzionamento base.

Sulla confezione o sulla tavoletta stessa sono indicate le misure e le modalità per realizzare alcune scatole o buste standard, ma con una breve ricerca su Internet se ne potranno trovare innumerevoli modelli, più o meno complessi o stravaganti, con le relative misure o spiegazioni.

Misure in centimetri dei fogli per ottenere buste e scatole.
Parte della tabella delle misure inclusa nella mia scoring board. La conversione da pollici in centimetri ha come risultato che la maggior parte delle misure abbiano la virgola!

C’è una cosa fondamentale da sapere sulle score board: come la maggior parte degli attrezzi da scrapbooking, riportano le scale in pollici e non in centimetri. Questo di tanto in tanto causa un po’ di confusione a noi “metrici”, soprattutto sulle misure dei fogli di base. L’esperienza farà in modo che riusciate a capire come procedere con gli arrotondamenti in modo da non dover tagliare i fogli al millimetro!
L’alternativa che ho adottato è quella di ragionare direttamente in pollici: alle fiere vengono venduti dei piani da taglio in pollici, e i righelli con questa unità di misura sono ancora più facili da trovare! Perciò, piuttosto che fare conversioni acrobatiche, preferisco soccombere alle misure imperiali!

Scala centimetrica e in pollici nella tavoletta per cordonare.
Nella mia tavoletta (marcata FattoConGioia!) ho riportato la scala in pollici sopra a quella in centimetri, per evitare di dover fare ogni volta le conversioni!

Che io sappia, esiste una sola marca che produce la tavoletta per le piegature in centimetri: ve la sconsiglio, perché ha le guide solamente ai centimetri interi… e capite bene come a volte possano essere utili anche le misure intermedie! Come comparazione, tenete conto che le guide in pollici sono spaziate di 1/8″, che corrisponde a circa 3mm.

Oltre alle tavolette semplici che ho presentato prima, ne sono state inventate molte, per altri tipi di piegatura e cordonatura. Alcune sono molto versatili, mentre altre consentono di realizzare un solo modello di scatola o oggetto: è bene tenerne conto prima di comprarle, perché solitamente sono costose, occupano parecchio posto e spesso, come i punch, non si impilano!

Le punch board per fare scatole e altro
Le tavolette più famose sono senz’altro le “Punch Board” di We’re Memory Keepers.

In uno dei prossimi articoli compareremo diversi tipi di scoring board che uso per realizzare le scatole, fra cui il primo attrezzo che ho comprato e che è ancora il mio preferito per alcune cose.

Valigetta Ultimate Pro per piegature
Il primo strumento che ho comprato per cordonare è stato questo: la valigetta Ultimate Pro. È piuttosto costosa, e ha pregi e difetti… ma ne parleremo in un altro articolo!

Nel frattempo, sbizzarritevi a cercare la tavoletta che vi ispira di più e fate un po’ di pratica, perché il mese prossimo impareremo a costruire un progetto apparentemente difficile, ma di grande effetto: le cornici shadowbox!

Annunci

Una risposta a "La scoring board, ovvero come piegare il cartoncino in modo semplice."

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: