La carta: il materiale ideale per un hobby sostenibile

Nell’articolo del mese scorso sui dieci consigli per chi si approccia al crafting ho introdotto un concetto complesso: la sostenibilità. Oggi cercheremo di capire insieme cosa significa e soprattutto perché la carta è il materiale ideale per chi ha a cuore la sostenibilità, ambientale ma non solo, del proprio craft.

Anche in questo caso, sottolineerò gli aspetti pratici che possiamo curare, proprio noi che usiamo la carta come materiale principale per i nostri lavori, per assicurarci che i prodotti che usiamo e realizziamo siano effettivamente sostenibili sotto tutti i punti di vista.
Naturalmente, questa sensibilità non va tenuta per noi, ma comunicata ai nostri clienti e contatti, in modo da poter avere un impatto significativo sulla consapevolezza riguardo a questi temi.

* Piccolo disclaimer: questo articolo è il risultato di un lungo lavoro di lettura e sintesi, che voglio rendere in termini leggeri e leggibili, per cui ricorrerò a qualche semplificazione: fatemi notare se per farlo scrivo strafalci! In più, non ho intenzione di citare tutte le fonti (non è una ricerca di scuola o una tesi!), ma credetemi sulla parola che non mi sono inventata niente! *

Di solito, quando parliamo di “prodotti sostenibili”, abbiamo in mente soprattutto la loro sostenibilità ambientale, cioè l’impatto che un materiale, nel nostro caso la carta, ha sull’ambiente, misurato durante tutto il suo ciclo di vita: produzione, utilizzo e smaltimento.

In generale, i materiali di origine naturale hanno un impatto sull’ambiente più basso di quelli artificiali – ed evidentemente la carta rientra fra i primi. Il materiale di base con cui viene prodotta è infatti la cellulosa, proveniente da alberi coltivati appositamente, scarti di falegnameria oppure dal riciclo.

Cosa puoi fare: controlla che sulla carta che usi siano presenti i marchi FSC oppure PEFC, che garantiscono che le foreste da cui proviene il legname siano gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.
Alcune cartiere producono carta con materiale al 100% riciclato: quando possibile, scegli questi prodotti per i tuoi lavori, e fai presente questa tua scelta anche a chi li riceve.

I marchi FSC e PEFC indicano che le foreste da cui proviene il materiale utilizzato per la produzione della carta sono gestite in maniera sostenibile
I marchi FSC e PEFC indicano che le foreste da cui proviene il materiale utilizzato per la produzione della carta sono gestite in maniera sostenibile.

Negli ultimi decenni l’industria cartaria ha di molto ridotto l’uso di prodotti chimici, limitandoli a quelli strettamente necessari e adottando ove possibile alternative a minore impatto (come ad esempio l’uso dell’ossigeno anziché del cloro quando sia necessario lo sbiancamento). Allo stesso modo, sia per motivi ecologici, sia economici, è stata ridotta la quantità di acqua utilizzata. Anche per questo la produzione della carta è diventata più sostenibile dal punto di vista ambientale.

Cosa puoi fare: usa carta di provenienza italiana o comunque comunitaria, perché i suoi standard produttivi sono regolati da apposite norme, e ha viaggiato il meno possibile per arrivare fino a te! Informati sugli aspetti ambientali ed etici della carta che adoperi.

Noi crafter possiamo avere un vero impatto su una dimensione: la vita utile del prodotto che realizziamo con la carta. Probabilmente niente di quello che facciamo ha un’utilità immediata, se non di tipo personale (la soddisfazione nel realizzare un oggetto) sociale (fare un regalo) o estetico. Per questo dobbiamo assicurarci di produrre cose belle, piacevoli e che possano durare nel tempo anche nel gusto di chi le riceve. E, naturalmente, con il minor spreco possibile di materiale.

Cosa puoi fare: limita le tue scorte di materiale e acquista solo ciò che sai che userai a breve (momento di pausa per un sospiro collettivo: ammettiamolo, nessuno di noi riesce a resistere alle tentazioni… ma da oggi in poi proviamoci!).
Per le prove, adopera carta e cartoncino di riciclo.
Realizza cose belle e utili, in modo che chi le riceve sia portato a conservarle.

Per migliorare la sostenibilità dei nostri prodotti fatti con la carta, impegniamoci a tenere in casa scorte di materiale adeguate alla nostra produzione.
Per migliorare la sostenibilità dei nostri prodotti fatti con la carta, impegniamoci a tenere in casa scorte di materiale adeguate alla nostra produzione. Davvero… possiamo farcela!!!

Il vero punto che fa della carta un materiale sostenibile è la sua capacità di essere riciclato più volte, anche se non all’infinito. In Italia siamo piuttosto bravi a riciclare la carta, ma possiamo ancora migliorare!

Cosa puoi fare: smaltisci correttamente tutti gli avanzi di carta, evitando di buttare al riciclo insieme ad essi i materiali di altro tipo, come gli incarti alimentari (che nella maggior parte dei casi sono di plastica), gli scontrini, i pezzi con troppa colla o nastro adesivo.
Anche gli avanzi di carta colorata in pasta possono abbassare la qualità della raccolta e perciò la sua riciclabilità: prima di smaltirli nel ciclo urbano, informati se possono tornare utili a qualche artigiano che produce carta a mano.

Per gli artigiani che producono carta a mano, gli avanzi di carta colorata sono un modo pratico per ottenere facilmente fogli di colori diversi senza aggiungere coloranti.
Per gli artigiani che producono carta a mano, gli avanzi di carta colorata sono un modo pratico per ottenere facilmente fogli di colori diversi senza aggiungere coloranti.
Questi fogli di Renza (Renzacrea), ad esempio, sono stati colorati con i miei avanzi di cartoncino.

Oltre alla sostenibilità ambientale ci sono altri due aspetti a cui la lavorazione artigianale della carta contribuisce in modo significativo: la sostenibilità culturale e quella sociale.

Ricordiamo che la carta è un materiale molto antico, prodotto con tecniche molto simili alle attuali in Cina da quasi due millenni e in Europa almeno da uno.
Anche e soprattutto in Italia ha dato luogo a distretti produttivi ben precisi, alcuni dei quali sono sopravvissuti fino ai nostri giorni, e altri che sono oggetto di recupero negli ultimi anni. Ci sono molti musei della carta e micro cartiere locali che vale la pena di scoprire, ognuna con un tipo di prodotto specifico che varia a seconda della materia prima utilizzata, spesso di provenienza locale, e delle tecniche tramandate dagli esperti del passato.
Al tempo stesso, la possibilità di ordinare attraverso Internet fa sì che possiamo avere a disposizione carte provenienti da tutti i Paesi del mondo e diventarne dei veri e propri esperti, come Stefania che ho intervistato un po’ di tempo fa.
Conoscendo le carte che possiamo avere a portata di mano, scoprendone delle altre e trovando usi nuovi per esse, entriamo in contatto con culture diverse, vicine e lontane, che vale la pena approfondire per arricchire la nostra conoscenza del mondo… e non solo del nostro craft!

Un altro aspetto che rende molto interessante la carta è la sua facile reperibilità e il suo basso costo: questo fa sì che possa essere utilizzata da tutte le categorie di persone e da qualunque età, per realizzare cose belle o utili, e che comunque danno soddisfazione a chi le produce, come si vede anche nell’articolo dove consiglio 31 craft belli e semplici da fare con i bambini usando la carta o il cartone.
Per questo gli hobby di carta, che puntano sull’esperienza delle singole persone e sul miglioramento delle loro capacità nel tempo usando un materiale così semplice, possono promuovere l’inclusione sociale e diventare un mezzo per integrare categorie svantaggiate.

Insomma, la carta è il materiale ideale per imparare oggi stesso a fare qualcosa di nuovo, bello, utile e, soprattutto, sostenibile sotto tutti gli aspetti!

Annunci

Una risposta a "La carta: il materiale ideale per un hobby sostenibile"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: