Fustelle: comprale e usale con creatività (per risparmiare!)

Anche tu non riesci a resistere alle fustelle, soprattutto quando vedi i bellissimi usi che ne fanno i produttori nei loro siti? Ti capisco: nemmeno io. Però ho anche un cassetto intero di fustelle che ho usato una volta o poco più, perché alla fine non hanno avuto la riuscita che speravo, oppure perché passato il momento dell’entusiasmo si sono rivelate poco utili.

L’ideale, lo sai già, sarebbe quello di disegnare i propri elementi per poi ritagliarli a mano con il papercutting, ma non sempre abbiamo tempo e capacità per farlo: ecco allora alcuni piccoli trucchi per aiutarti a comprare e usare le fustelle in modo consapevole, risparmiando soldi e spazio nel tuo laboratorio!

Attenta alle fiere!

Come possiamo sopravvivere alle fiere della creatività, sotto l’assedio degli stand luccicanti che ci propongono ogni anno cose nuove, meravigliose e indispensabili? Dopo essere tornata a casa per tanti anni con borse piene di cose inutili, ho elaborato alcune strategie, che voglio condividere con te, per rendere il tuo hobby il più sostenibile possibile per l’ambiente… e per le tue tasche!

Compra solo se ti serve: prima fai il progetto, e solo dopo decidi cosa comprare. Concediti solo un piccolo budget per gli sfizi, e stai attenta a non superarlo! Se hai paura di non farcela, porta i soldi contati e lascia a casa bancomat e carte di credito.

Sulla navetta dalla stazione ad Abilmente ho ascoltato consigli di ogni genere, ma il più saggio è arrivato da una signora di una certa età, il cui marito si era lamentato delle spese pazze che faceva: ad un certo punto aveva deciso di realizzare dei lavori per venderli, e depositare il ricavato in una carta prepagata da usare poi per gli acquisti in fiera. Mi è sembrato un buon compromesso per non spendere troppo, e te lo giro così com’è!

Parti con la lista: prima di andare alle fiere consulta Internet, guarda cosa ti serve esattamente, appunta i prezzi. In questa maniera riuscirai a sapere se sono veramente convenienti, e non spenderai soldi inutili in cose che potresti aver trovato a meno in altri posti.

Fai un secondo giro. Gli stand che portano in fiera carte e strumenti per lavorarle sono in aumento, e probabilmente in qualcuno dei meno conosciuti trovi le fustelle che ti interessano a un prezzo migliore. Tante volte vale la pena esplorare un po’ prima di fare acquisti!

Ci sono molti produttori di fustelle, e la qualità è generalmente buona
Ci sono molti produttori di fustelle, e la qualità è generalmente buona. Vale la pena di valutare diversi marchi prima di acquistare.

Scegli i marchi alternativi

Ok, abbiamo tutti in mente la marca più famosa di fustelle… ma non esiste solo lei! Ogni produttore ha uno stile diverso e la maggior parte dei marchi in commercio adesso sono di buona qualità, perciò valuta le alternative disponibili prima di comprare. Al contrario di quanto succedeva alcuni anni fa, non è detto che spendere di più ti assicuri un prodotto migliore.

Mix and match

Ti sei stufata delle tue fustelle? Fai come i cantanti: prova il remix! Abbina disegni di produttori diversi (o anche solo di set diversi) per ottenere effetti nuovi!

Per i fiori viola qui sotto, ho usato tre fustelle, ognuna di un produttore diverso; tra l’altro, non avevo mai trovato un modo per valorizzare il fiore grande, e solo in questo modo ne sono stata soddisfatta! L’effetto infatti è molto bello e ben diverso da quello che avrei potuto ottenere restando ferma sulle istruzioni di un singolo set!

Non aver paura di mescolare elementi fustellati ad altri intagliati a mano, per ottenere un effetto veramente unico che sia solo tuo!

Per questi fiori ho usato fustelle di tre set e produttori diversi.
Per questi fiori ho usato fustelle di tre set e produttori diversi.

Trova usi diversi.

Stai cercando un idea nuova oppure non riesci a trovare quella forma che vorresti? Prova a vedere se non ce l’hai già in casa! Alcune volte basta tagliare un pezzettino dal fustellato di una forma che hai già, oppure assemblarla in una maniera nuova per ottenere effetti che non ti aspettavi!

Ti faccio un esempio: a ottobre scorso cercavo la fustella una fustella per la stella di Natale, ma non riuscivo a trovarla della misura che mi serviva. Non mi sono persa d’animo: ho guardato in mezzo ai fiori che già ho, e mi sono accorta che le foglioline della rosa andavano benissimo per fare dei petali. Ne ho scelte tre misure diverse, le ho fustellate sul cartoncino rosso e – magia! – è bastato assemblarle per ottenere la stella di Natale della misura che volevo.

La rosa di Natale è fatta con le foglie delle roselline 3D.
La rosa di Natale è fatta con le foglie delle roselline 3D.

Soprattutto, non fermarti su una singola idea: abbi il coraggio di provare, sperimentare, mescolare tecniche e modi diversi di lavorare la carta. Così potrai stimolare ogni volta la tua creatività, avere risultati unici e ottenere il massimo sia da te, sia dai tuoi strumenti di lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: