Le magie dell’intaglio: come la carta diventa tridimensionale

Come ti ho raccontato nell’articolo precedente, dedicato ai miei artisti preferiti del papercutting, con la carta ritagliata si può fare veramente di tutto. Qui ti porterò dentro un mondo nuovo, che esce dal piano del foglio e diventa tridimensionale. E questo succede usando solo la carta, o poco più!
Nell’articolo introduttivo alla paper art avevo già parlato di questo tipo di intaglio, perciò in questo articolo cercherò di non duplicare i miei consigli. Se mi sono dimenticata qualcuno, scrivimi e lo aggiungerò!

Cominciamo subito da un esempio fantastico di cosa possano fare mani sapienti con la carta: Emanuele Tarchini (@leledillipaperart) realizza vere e proprie opere d’arte, intagliando a mano la carta e sfruttandone la trasparenza e le sovrapposizioni per creare meravigliosi effetti. I suoi tableau, fatti di piani sovrapposti e di figure tridimensionali, sono illuminati dall’interno per suscitare la meraviglia di chi guarda. Il suo punto di forza sono le figure umane, ricche di dettagli, a partire dai capelli e dai vestiti, che donano movimento e meraviglia alle composizioni!

La lanterna "Prenditi cura di me", intagliata a mano da Emanuele Tarchini (@leledillipaperart).
La lanterna “Prenditi cura di me”, intagliata a mano da Emanuele Tarchini (@leledillipaperart).

Il lavoro della paper artist Ceres Lau invece sfrutta le possibilità della carta di raccogliere ombre e luci per composizioni che assomigliano quasi a bassorilievi, e dare l’illusione della tridimensionalità in una spazio poco profondo. Trovo molto poetici gli intrecci di mani che disegna: ognuna di esse è tratta da un unico foglio di carta, intagliato e curvato con precisione per sembrare quasi reale, e al tempo stesso uscita da un sogno.

"Prayers", un bassorilievo di carta della paper artist Ceres Lau.
“Prayers”, un bassorilievo di carta della paper artist Ceres Lau. Trovo bellissima la sensazione di profondità e il realismo di queste mani intrecciate.

Camille Ortoli è una paper designer francese, che realizza sculture di carta per vetrine ed eventi. Ognuno dei suoi progetti, siano grandi o piccoli, mi affascina per la ricchezza e la complessità dei dettagli, costituiti da decine di parti intagliate e composte a mano. Alcune delle sue fotografie mostrano scomparti interi di pezzi intagliati pronti per l’assemblaggio, che ci ricordano che la magia delle composizioni nasce da un lungo e lento lavoro!

Cristian Marianciuc, che ha scelto per la sua attività il poetico nome di Icarus Mid Air, parte da una base costituita da una tradizionale gru di carta piegata ad origami, e la arricchisce con fiori, piume ed altri dettagli interamente intagliati a mano. Le sue opere sono piccolissime e tuttavia emozionanti, per la precisione della realizzazione e per il significato profondo che hanno. Vale la pena seguirlo per conoscere tutte le fasi e i particolari del suo lavoro, e per ammirare da vicino la pressione dei minuscoli intagli che danno vita ad ogni pezzo.

Gru origami con particolari ad intaglio papercut di Cristian Marianciuc (@icarus.mid.air).
Da quanti pezzi diversi è formata questa gru? Sopra la tradizionale forma origami Cristian Marianciuc (@icarus.mid.air) ha costruito una vera e propria opera d’arte, intagliando a mano e assemblando le ali e le piume.

Anche nei lavori del misterioso paper artist Mo (@Momomosh) la poesia si fa carta: i personaggi che popolano il suo account Instagram, pazientemente confezionati a mano incollando scaglie di carta su una base rigida, vivono, viaggiano, amano seguendo il loro autore e le emozioni che prova.

Ogni volta che vedo una nuova fotografia di Rosa Yoo, che a ragione si definisce “paper storyteller” sorrido riconoscendo il suo stile coloratissimo e ricco di dettagli. Le casette sembrano uscite da un villaggio delle favole, così come gli oggetti che realizza solo con carta intagliata e modellata.

L'artista Rosa Yoo crea piccolissimi dettagli intagliando e modellando la carta. In questa fotografia si vede la proporzione tra il divano e il bisturi!
L’artista Rosa Yoo crea composizioni dettagliatissime intagliando e modellando la carta. In questa fotografia si vede la proporzione tra il divano e il bisturi: così si apprezza ancora di più la cura che mette nel suo lavoro!

Termino questo articolo consigliandoti il profilo di un altro artista italiano, Carlo Urgese, che realizza vere e proprie sculture di carta, per set fotografici, sfilate o allestimenti. Ho un debole per i suoi copricapi, sopra ai quali riesce ad allestire interi mondi in equilibrio, ma amo tutte le sue opere, specie quelle che rappresentano elementi della natura.
Un’intervista a Carlo Urgese, completata da un breve video, è nel sito di Pirelli, con cui ha collaborato nel 2017 per il lancio di un nuovo prodotto: vale la pena leggerla perché trasmette veramente il senso della creazione artistica fatta con la carta!

Come vedi, il papercutting è veramente un’arte a sé, che trasforma e da valore alla carta attraverso le mani degli artisti! Spero che i lavori delle persone che ti ho consigliato ti piacciano come sono piaciuti a me!

Hai voglia di iniziare anche tu con il papercraft? Lo si può fare con molta semplicità, e poi appassionarsi fino a raggiungere i risultati che hai visto sopra: bastano carta, forbici e colla! Ti interessa in particolare il papercutting? Inizia dal mio articolo introduttivo… e se ti unisci a noi non dimenticare di pubblicare i tuoi lavori usando il tag #paperartistitalia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: